2017 05 27 Messaggio del Presidente Nazionale 2017- 2018

27/05/2017

Messaggio del Presidente Nazionale Claudio Onofri

Cari amici e soci del Club 41 Italia,

ringrazio per la fiducia che mi avete accordato e saluto i membri del nuovo Comitato Nazionale, che esorto ad un approccio pragmatico nella gestione dell'Anno Sociale, invitando a ricoprire i propri incarichi senza autoreferenzialità e orecchie sempre aperte ai suggerimenti provenienti dai Club locali.

Mi appresto a vivere questo anno di Presidenza con spirito di servizio, entusiasmo e tranquillità. Interventi importanti su Statuto e Regolamento sono stati fatti, ed eventuali altre richieste di miglioramento saranno prese in considerazione  con prontezza e tempestività.

Ringrazio i miei predecessori, ed in particolare il Past President Nazionale Alberto Ivo, che ha saputo ben equilibrare fermezza e ragionevolezza.

In poco meno di trent’anni di vita di Club, includendo i tredici in Round Table, ho ricoperto incarichi istituzionali solo negli ultimi tre.

Con ciò cosa voglio affermare?

Se oggi sono a ricoprire questo incarico, è perché ho compreso che, se nel Club 41 ci si crede veramente, prima o poi giunge per tutti il momento di mettersi al servizio del nostro sodalizio.

Per questo sono sempre più convinto che si devono costantemente e instancabilmente cercare nuovi amici da proporre per gli incarichi istituzionali locali e nazionali, affinché si possa stimolare continuamente la crescita e il rinnovamento.

Dopodiché, una volta svolto il proprio compito, farsi da parte e….. avanti altri giovani di età ovvero di spirito!

Quanto possa arricchire la frequentazione del Club lo si impara anche grazie a queste esperienze, che permettono di sviluppare innumerevoli amicizie, sia a livello nazionale che internazionale, che si continueranno poi a frequentare anche dopo questa parentesi.

Non è mia intenzione quest'anno coniare un motto, dobbiamo semplicemente, tutti insieme, "fare Club " con “spirito di squadra”, buonsenso e pragmatismo.

Il Comitato Nazionale si porrà quindi degli obiettivi precisi:

  • Sarà promotore di una “CRESCITA” virtuosa e ringiovanimento del Club 41 Italia. In annuario siamo 709 soci con 36 club in un paese di 60 milioni di abitanti, all'ottavo posto su circa 30 Club nazionali nel mondo, preceduti da 6 nazioni con molti meno abitanti e molti più soci. Ci sono tanti Ex Tabler senza casa, quindi potremmo far nascere numerosi nuovi Club, con una età media tra i 40 - 55 anni, in tempi relativamente brevi. Per poterlo fare dovremo però diventare più "attrattivi" di quanto non lo siamo oggi.
  • Lavoreremo per concretizzare il Service che, insieme a Round Table, Ladies’ Circle e Agora, abbiamo promosso nel passato Anno Sociale a favore dei terremotati del centro Italia, per realizzare ad Arquata del Tronto un centro polifunzionale.
  • Gli IRO, se necessario con l’aiuto di altri membri del Comitato Nazionale, parteciperanno attivamente alle attività del 41 International per supportare il nostro amico Luca Colombo alla Vice Presidenza Internazionale 2019-2020 ottenuta al AGM 2017 di Sun City. Continueremo inoltre a impegnarci per fare riavvicinare il Club 41 Francese al 41 International. Occasione per lavorare su entrambi gli argomenti sarà anche il "41 International HYM, 27-29 ottobre 2017", che si svolgerà in Romagna organizzato dai Club di Ravenna, Riccione, Rimini e San Marino.
  • Solleciteremo l’attenzione dei Club locali sulla virtuosità dei propri soci, ovvero di coloro che saranno presentati quali nuovi soci, grazie all’adozione di un “Codice Etico” del Club 41 Italia che verrà definito in corso d’anno.
  • Infine, nel solco tracciato dal 41 International e dai precedenti Presidenti Nazionali, lavoreremo per rendere, se possibile, più concreto il progetto del "Four Clubs One Vision", cercando di coordinarci meglio con RT, LC e Agora, sulla base di rapporti trasparenti e condivisi.

Elencati questi pochi e chiari punti, il Comitato Nazionale continuerà inoltre a svolgere il proprio compito di mantenere e sviluppare quel clima di armonia che nel Club 41 si deve respirare, inviterà i Club locali a supportare le attività di impegno sociale e di carattere culturale, li spronerà ad organizzare eventi partecipati anche da amici di altri Club, ricordando sempre che il nostro fine è sviluppare "L’AMICIZIA".

Promuoverà i veri valori del Club 41 senza dimenticare quel pizzico di goliardia che deve sempre contraddistinguerci da altre realtà associative più compassate, ricordando che le nostre radici affondano nella Round Table.

Un augurio caro a tutti i 41ers da parte mia e del Comitato Nazionale, per un anno sociale vissuto in amicizia, armonia e tanta solidarietà nei confronti di chi ha problemi ben più importanti dei nostri.  W l’Italia e W il Club 41, alé!

Un abbraccio!
Sempre Vostro in Club
Claudio Onofri