Targa Bidorini

Chi era Paolo Bidorini

di Alfredo Samaritan - Presidente Onorario a vita

PAOLO BIDORINI

  • Socio Fondatore e poi Presidente 1979-80 della Round Table 17 di Venezia.
  • I.R.O Nazionale Round Table Italia dal 1973 al 1978.
  • Vice Presidente Nazionale Round Table Italia 1976-77 e 1977-78.
  • Presidente Nazionale Round Table Italia 1978-79
  • Membro della Commissione WO.CO Membership and Extension.
  • Targa dell’Amicizia Round Table Austria
  • Presidente del Club 41 di Venezia
  • Vice Presidente Club 41 Italia 1991-92

 

Leggendo le cariche ricoperte e i riconoscimenti raccolti, verrebbe da immaginare Paolo come un ambizioso raccoglitore di collari e onori. Nulla di più sbagliato.Paolo era un serio professionista (simpaticamente bizzarro nella sua attività), che, sia nella vita professionale sia in quella di relazione,aveva saputo esprimere non comuni doti di umanità e simpatia.È difficile “raccontare” in poche righe chi fosse Paolo, perché la sua personalità si distingueva per la sua eterogeneità e, spesso, per la sua contradditorietà.

 Paolo era un raffinato signore veneziano, che si sentiva alpino e all’occorrenza sapeva smoccolare come i vecchi alpini.

Abbiamo conosciuto Paolo come serio architetto, che ha lavorato al progetto della scuola d’Amaro con gran professionalità e abbiamo condiviso con lui periodi d’allegria quasi goliardica. Paolo era in eterno conflitto con Brigitte (che in quei momenti chiamava Stumberger), ma il legame con lei era tale che la vita, e probabilmente la salute di Paolo, risentì in maniera determinante della tragica scomparsa della moglie. Paolo era l’Amico di tante giornate serene che, non solo sapeva darti il calore dell’amicizia, ma sapeva anche farti sentire utile quando, a sua volta, cercava calore: Paolo era l’Amico che ti faceva sentire importante per il solo fatto di essergli Amico.

Paolo, soprattutto, era convinto fautore dei rapporti internazionali e la sua comunicatività gli ha conquistato un incredibile numero d’amici all’estero: più volte durante gli anni in cui Paolo era I.R.O. Nazionale, ho potuto constatare che, parlare di Round Table Italia con varie persone, significava parlare di Paolo. Grazie a Paolo, alle amicizie che Paolo aveva saputo acquisire negli anni, ai legami che aveva saputo tessere, la Round Table Italia ha potuto assumere a livello internazionale quel ruolo che tuttora ricopre, per merito della preziosa collaborazione di chi lo ha seguito.

 

 

Regolamento della Targa 41 Italia "Paolo Bidorini"

 

ART. 1  La targa 41 Italia “Paolo Bidorini”, istituita nell’anno sociale 1991/92, viene consegnata annualmente ad un Socio del Club 41, a una persona o ad un’Istituzione o Ente, che abbia operato con particolare merito nello spirito di quanto ha insegnato il compianto Socio Paolo Bidorini e in accordo con gli scopi dell’Associazione Club 41 Italia, favorendo o promuovendo, senza distinzione di razza o nazionalità, religione o pensiero, le intese, l’ amicizia e la tolleranza. Si preci- sa che la Targa non potrà essere assegnata alla me- moria né a soggetti giuridici estinti.

 

Art. 2  La presa in esame di candidature alla Targa di cui all’Art. 1, avviene dopo segnalazione da parte del Consiglio Nazionale del Club 41 Italia o dai Club 41 locali. Le segnalazioni dovranno pervenire alla Segreteria Nazionale del Club 41 Italia entro 15 giorni dalla convocazione dell’H.Y.M. di ciascun anno sociale, utilizzando l’apposita scheda di valutazione allegata sub “A” al presente regolamento di cui forma parte integrante ed essenziale.

 

Art. 3  Se durante un anno sociale non fossero state segnala- te candidature, la Targa Bidorini non verrà consegnata.

 

Art. 4 Le candidature verranno presentate alla Segreteria Nazionale nei modi e nel termine previsto dal prece- dente articolo 2 unitamente ad appropriata documentazione comprovante in dettaglio le motivazioni che hanno spinto il C.N. o il Club locale a segnalare l’eventuale nominativo. Alla documentazione dovrà essere allegato un curriculum vitae, dal quale si possano evincere le informazioni adatte alla presa in considerazione ed utilizzate per la compilazione della prevista scheda di valutazione.

Art. 5  È istituita una commissione composta dal Presidente Nazionale, dal Past President Nazionale, dai due Past President immediatamente precedenti, dal Presidente Onorario Nazionale (che la presiede) e dal Segretario Nazionale, che assiste senza diritto di voto. Questa commissione, che si riunirà e delibererà entro 30 giorni dalIa data dell’A.G.M., avrà il compito di esaminare il materiale ricevuto ed accertare l’ammissibilità dei nominativi proposti dal Comitato Nazionale o dai Club locali e valuterà in merito alla consegna o meno della Targa. Le decisioni verranno prese con il voto favorevole di almeno tre membri.

 

Art. 6  La Targa verrà consegnata ufficialmente durante l’A.G.M. Nazionale. Alla stessa cerimonia dovrà essere data la massima ufficialità e pubblicità.

 

Art. 7  Le modifiche ed integrazioni apportate al presente regolamento entreranno in vigore nell’anno sociale 2013-2014. 

 

 

Targa 41 Italia "Paolo Bidorini"

>

1991-92

     

Consuelo e Alessandra Bidorini - Venezia

1192-93

Glauco Zago - Trieste

1993-94

Edy Schnabl - Villach (A)

1995-96

Pietro Zambonin - Verona (deceduto)

1996-97

Renzo Renon - Brescia

1997-98

n.a.

1998-99

n.a.

1999-00

Alfredo Samaritan - Trieste (deceduto)

2000-01

Giovanni Bortignon - Bassano del Grappa

2001-02

Maurizio Vettori - Rovereto (deceduto)

2002-03

n.a.

2003-04

Lino Sbraccia - Rimini

2004-05

Giorgio Nicoli - Bassano del Grappa

2005-06

Jobst Alexander Werner - Milano (alla memoria - deceduto 2006)

2006-07

n.a.

2007-08

Diego Giacoboni - Ascoli Piceno

2008-09

Leo Vivian - Rimini

2009-10

Roberto Rodighero - Alessandria (alla memoria - deceduto 2010)

2010-11

Luigi Lamberti - Mantova

2011-12

n.a.

2012-13

n.a.

2013-14

Duccio Arrighi - Castiglioncello Costa Etrusca

2014-15

n.a.

2015-16

n.a.

2016-17

n.a.